HOME PAGE
HOME PAGE
Parrocchia di San Lorenzo Martire - via Leone XIII, 15 - quartiere di Redona (Bergamo)
- Home
- Contatti - info
 
Calendario
- Pastorale
- Settimanale
 
Catechesi
- Catechesi adulti
 
Omelie
 
Contenuti CD
- Catechesi
- Itinerari
- Omelie
 
Archivio
- Eventi
 
Donazioni
- Su conto corrente
 
Periodico mensile
- DVD raccolta annate 1981-2008
- Sommari annuali
 
Collegamenti
22/11/09 SOLENNITA' DI CRISTO RE

INIZIO E LETTURE

OMELIA


San Francesco
da un'icona della parrocchiale


FRANCESCO
Itinerario di Avvento
2009

 

1

La conversione al Vangelo


 

"Il Signore concesse a me, frate Francesco, di incominciare a fare penitenza, poichè, essendo io nei peccati, mi sembrava cosa troppo amara vedere i lebbrosi; e il Signore stesso mi condusse tra loro e usai con essi misericordia.
E allontanadomi da essi, ciò che mi sembrava amaro mi fu cambiato in dolcezza di anima e di corpo. E di poi, stetti un poco e uscii dal mondo".

(Testamento, n. 1-3)

La conversione di Francesco

Figlio della borghesia dei comuni, il giovane Francesco nutre grandi ambizioni: il commercio, il denaro, la guerra, sono i valori di questa società brillante.

La malattia e un profondo lavorio interiore gli fanno scoprire il vuoto dei suoi giovani anni e il volto nascosto di quella società: le diseguaglianze e le ingiustizie che si manifestano sul volto dei poveri.

Il gesto di prossimità dei lebbrosi è il segno di una conversione alla fraternità e di una scoperta della misericordia di Dio che si rivela nell'umanità povera e pacifica di Gesù.

Il vangelo "Andate... non prendete né oro né argento. In qualunque casa entriate, dite: Pace a questa casa", diviene l'indicazione e la missione di Francesco.